Fabbrica del Chinino - Corona virus
Emergenza Coronavirus: cosa succede in Fabbrica


Cari amici,

lo sapete bene: la Fabbrica è un luogo d’incontro e di inclusione.

Da sempre ha due obiettivi: occuparsi del benessere delle persone disabili che frequentano i suoi spazi e favorirne la partecipazione alla vita sociale della comunità, in un continuo scambio fra l’interno e l’esterno, famiglie, volontari, associazioni, cittadini del quartiere.

Inutile nascondervi che in questo momento particolare per tutti dobbiamo trovare un equilibrio fra questi due desideri. Il nuovo Coronavirus SARS-CoV-2 si sta diffondendo e crediamo sia dovere di ognuno fare quanto è nelle proprie possibilità per contrastarne la diffusione e garantire la sicurezza della comunità. Nel nostro caso, sia la grande comunità dei servizi per la disabilità gestiti da Cooperativa Paradigma, sia quella che vi include tutti, amici della Fabbrica.

Questa settimana abbiamo fatto un tentativo per favorire l’auspicato ritorno alla normalità: riaprire Chinino Food. Oggi, tuttavia, la cronaca e le disposizioni delle autorità sanitarie ci suggeriscono maggiori cautela e senso di responsabilità.

La nostra è infatti una condizione unica e particolare: la Fabbrica nasce attorno al Centro diurno Raccordi Familiari e si declina come cuore e baricentro dei suddetti servizi per la disabilità. Riteniamo pertanto sia una misura di prevenzione opportuna ridurre, anche all’interno della Fabbrica, i rischi di contagio provenienti dall’esterno. Una premura per noi e per tutti: il prenderci cura dei nostri ragazzi e della nostra comunità, oggi, ci richiede di socchiudere le nostre porte per un po’ di tempo.

Vi aggiorneremo nei prossimi giorni. Fino a diversi provvedimenti, pertanto, da venerdì 6 marzo 2020: Chinino Food rimarrà chiuso; sono annullate le prossime cene straordinarie; sono posticipate a data da stabilirsi le lezioni dei corsi di FabbricArte Orto sul Balcone e FabbricArte Restauro e annullate le prossime date di Kids Club – La fiaba è servita.

Operatori e ragazzi continueranno invece ad animare questi spazi: continueremo a produrre arte, cultura e benessere, e a raccontarvi tutto attraverso i nostri canali social e con la nostra newsletter. Le associazioni che frequentano i nostri spazi durante gli orari di chiusura del Centro diurno proseguiranno a loro discrezione le attività e si occuperanno di comunicare eventuali sospensioni ai propri iscritti.

Vi ricordiamo qui sotto i nostri social, ci vediamo lì!

Gli operatori della Fabbrica del Chinino

📱 FacebookInstagramYoutube

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail