Come al salone di bellezza: imparare a prendersi cura di sé

In quanto operatori dei servizi per la disabilità di Cooperativa Paradigma Onlus, di cui la Fabbrica è cuore e motore, il nostro quotidiano “prenderci cura delle persone che frequentano i nostri Centri diurni e Comunità passa anche dalla pelle e dal corpo. Vogliamo parlarvene.

Cura del corpo - Cure Familiari (4)
Le tamatiche della corporalità, della bellezza e della cura di sé risuonano ancora troppo spesso poco accostabili all’immagine della persona disabile. L’esperienza maturata in ormai più di 20 anni ci porta, invece, a credere che le parole “disabilità” e “bellezza” formino un connubio possibile e che “sentirsi belli” non sia un vezzo accessorio bensì riguardi il diritto di tutti di essere persone a 360 gradi.

Cosa facciamo a Raccordi:
Cura del sé

Nel Centro diurno “Raccordi Familiari”, quello dentro la Fabbrica del Chinino in Via Taggia 25/A, un pomeriggio a settimana si svolge un laboratorio molto particolare, dove – a detta di chi lo frequenta – ci si sente un po’ speciali e, perché no, coccolati. Chiamiamo quest’attività “Cura del sé”, perché ci si dedica al proprio aspetto esteriore come si farebbe in un vero salone di bellezza, talvolta anche osando un po’ con smalti, trucchi e pettinature particolari.


È
un laboratorio rivolto a un ristretto gruppo di ragazze, ma talvolta capita di avere ospiti di sesso maschile desiderosi di ritagliarsi un momento di attenzione esclusiva e relax. In questo spazio non si sceglie solo il colore dello smalto o l’acconciatura preferita, ma ci si rilassa in un clima intimo e raccolto, tra chiacchiere e massaggi al viso, manicure e cura dei capelli.

Con un po’ di trucco, brillantini, profumo, smalti di colori “frizzanti” ci si sente subito speciali. Quanto fa bene allo spirito sentirsi un po’ più belli dopo essersi messi una crema idratante in viso o per aver ricevuto gli altrui complimenti per la pettinatura o l’abbinamento di trucco e vestiti? Un piccolo, grande diritto di tutti.


Giulia partecipa sempre volentieri a quest’attività:

Mi fanno le pettinature, poi tutti mi dicono “Giulia, mamma mia, che bella che sei!” e io sono contenta e dico grazie!

Con lei, Carmen:

Io mi metto lo smalto e ogni tanto mi faccio truccare un po’!

Anche Yumbi ogni tanto partecipa a quest’attività. È un ragazzo di origine cinese che vive nella Comunità residenziale “Climi Familiari” di Via Paoli 66. Gli piace dare consigli alle compagne sul colore dello smalto da scegliere e, a modo suo, ci fa capire di apprezzare quando gli fanno la manicure e gli passano la crema idratante sul viso. E poi ha una grande passione per i profumi!

Cosa facciamo a Cure:
Cura del corpo e hair studio integrato

“Cure Familiari” è il Centro diurno gestito da Cooperativa Paradigma dove più marcato è il concetto di cura nei confronti delle persone ospiti. L’attività di “Cura del corpo” accompagna la vita del Centro dal giorno della sua apertura, nel lontano 2001. Come nel vicino “Raccordi”, anche in Via Paoli 15 l’attività nasce con lo scopo di individuare un momento di ritrovo per le ragazze, dove prendersi cura del proprio corpo, in parte da sole e in parte aiutate dalle operatrici.


Vi partecipano quasi tutte: per loro è un momento importante e simbolico.
  Fanno cose diverse fra loro, mentre chiaccherano o fanno merenda: c’è chi si mette la maschera per il viso, chi prova lozioni e profumi, chi si smalta o lima le unghie. La scelta dell’attività specifica avviene di solito su indicazione delle famiglie.

Giusi:

Di solito metto la crema al viso e lo smalto! La cosa che più mi piace è farmi le unghie e mettermi il profumo.

Rita:

Cosa faccio? Il viso, la crema, il profumo, il trucco, lo smalto, il pettine… Mi piace farlo perché siamo solo signorine, niente uomini!

ACCONCIATURA – In Fabbrica del Chinino produciamo integrazione, così come nei centri diurni e comunità gestiti da Cooperativa Paradigma che le ruotano attorno. Lo facciamo nel nei modi più semplici e in quelli più impensabili. Uno fra i tanti che chi segue la nostra pagina Facebook già conosce: abbiamo chiesto a quattro pettinatrici di zona Borgo Filadelfia di dedicarci, a turno, una mattinata. Ad oggi siamo al secondo appuntamento: gli spazi di “Cure Familiari” si trasformano ogni volta in un “hair studio” integrato, di cui stanno approfittando alcuni dei nostri ragazzi e ragazze, con loro, persone del quartiere!

Acconciatura - Cure Familiari - La Fabbrica del Chinino (1)Al laboratorio di “Cura del corpo” e allo spin-off con le amiche pettinatrici si affiancano le attività di “Igiene personale”. Piccoli, grandi gesti indispensabili: dal lavaggio dei denti dopo pranzo, ascoltando sempre la stessa canzone come Alexis, alla doccia settimanale. Quest’ultima ovviamente non è per tutti, ma laddove la mancanza di mobilità rende certi gesti difficoltosi fra le mura domestiche, nel Centro andiamo in contro alle esigenze delle famiglie prendendoci cura dell’igiene dei loro ragazzi.

A “Cure” abbiamo attrezzature di cui le famiglie non dispongono. Come il sollevatore e la barella doccia. Il sollevatore permette di spostare i ragazzi senza ricorrere alla forza fisica degli operatori; mentre la barella doccia permette di lavare una persona in una comoda posizione sdraiata. Piccoli, grandi strumenti del nostro quotidiano di cura.

Gli operatori di Cooperativa Paradigma

 

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail