FULVIO, IL “CRACCO” DELLA BAGNA CAUDA DEL CHININO

Fulvio è un volontario della Fabbrica del Chinino: è il nostro Cracco, la mente e il braccio dietro alla più importante delle nostre cene di raccolta fondi, la bagna cauda.
Ha conosciuto Cooperativa Paradigma grazie a Ilaria, sua figlia, oggi operatrice del Centro diurno Raccordi Familiari e volto noto a chi di voi frequenta la cucina di Chinino Food.

“Nel 2013 Ilaria mi ha proposto di aiutarvi in una cena di raccolta fondi, collegata alla partecipazione della Cooperativa ad Artissima e Paratissima. Accettai molto volentieri, ma non si trattava ancora della mia bagna cauda, bensì di una polentata nel vecchio Centro diurno”.

All’epoca la Fabbrica del Chinino si chiamava ancora Casa Paradigma e non esisteva ancora nemmeno la cucina del Chinino. “Cucinare non fu semplicissimo – racconta Fulvio – ma ci siamo buttati e abbiamo fatto bene. Dal 2016 in poi, con l’inaugurazione della cucina del Chinino è stato poi tutto più facile!”.

LA BAGNA CAUDA? UNA MIA IDEA!

La bagna cauda è stata un’idea di Fulvio, che ha pensato bene di incrociare le sue abilità con le nostre, mettendo a servizio della Fabbrica e della comunità la sua passione per la cucina.

“Sì, la bagna cauda fu un’idea mia. È qualcosa in cui mi sento forte, la ricetta è ormai consolidata e in parte segreta! In cucina mi muovo sicuro: prima che nascessero le mie figlie infatti ho fatto il cuoco per 12 anni in un ristorante nel canavese e ancora oggi faccio volontariato presso la Pro Loco di Salassa (un paesino del Canavese), dove mi tengo in allenamento nel preparare pranzi e cene per tante persone”.


La stessa Pro Loco di Salassa ci dà una grande mano ogni anno: ci imprestano pentole, teglie e vari utensili indispensabili per cucinare per 200 persone. Insieme a loro vogliamo citare anche gli amici dall’Azienda Agricola Chicco di Carmagnola, che ogni anno ci fornisce la tantissima verdura per la Bagna Cauda, permettendoci di abbassare i costi organizzativi. Ognuno mette il suo pezzetto, come può e come riesce, per raggiungere un obiettivo comune: questo significa #incrociAMOleabilità!

UNA QUESTIONE DI FAMIGLIA

In casa Bertotti la Bagna Cauda della Fabbrica del Chinino è davvero una questione di famiglia: “Oggi nello staff della cena ci siamo io ed Ilaria, ma all’inizio c’erano anche mia moglie, l’altra figlia e suo marito. È una fatica a livello organizzativo, puliamo ogni anno 7 kg di aglio per 200 persone… ma se c’è da pelare dell’aglio o da pulire le acciughe nessuno si tira indietro: Ilaria porta tutto a casa e ci si lavora tutti insieme. Per noi è un appuntamento fisso: la prima settimana di novembre c’è la bagna cauda al Chinino e non dobbiamo prenderci impegni!”.


Che dire, grazie Fulvio, grazie Ilaria!

E grazie a tutti voi: l’anno scorso eravamo 213. Quest’anno… battiamo il record? 

 

I dettagli della cena

🍽 Menù a 20: CAPRICCIOSA CON TONNO + SALAME + BAGNA CAUDA CON VERDURE CRUDE e COTTE + TORTA DI MELE E BONET.
👧
Menù bimbi a 10 €: CAPRICCIOSA CON TONNO + SALAME + HAMBURGER E PATATE + TORTA DI MELE e BONET.
🍶
ACQUA, BIBITE, VINO E CAFFÈ COMPRESI NEL PREZZO – Menu gluten free e vegano disponibile su richiesta.
ℹ️
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA:Tel. 366 2710098 – food@fabbricadelchinino.it

#incrociAMOleabilità

Ricordate: #incrociAMOleabilità è la nostra nuova campagna di raccolta fondi che ci permetterà di realizzare una nuova comunità residenziale, proprio sopra al Centro diurno, e di ristrutturare nuovi spazi con anche un cortile sul lato di Fabbrica che affaccia su Via Montevideo.

DONA ORA!

La Fabbrica vuole diventare MAISON & DEHOR e continuare a crescere, questa volta anche verso l’alto! Per farlo abbiamo bisogno del vostro abbraccio, basta poco: una donazione sul sito della Raccolta fondi o, per cominciare, che vi godiate la bagna cauda di Fulvio! 😀

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail